I “NPL” sono crediti non performanti, “Non Performing Loans”: prestiti che le aziende o i privati, a causa della crisi economica, di fallimenti o altro, non sono in grado di restituire – in tutto o in parte – al sistema bancario italiano.

Nel gergo specialistico sono detti anche “crediti deteriorati”, e comprendono diverse sottocategorie: si distinguono le sofferenze: crediti la cui riscossione è per vari motivi a rischio, oppure gli incagli, termine impiegato in presenza di difficoltà temporanee, che si suppone siano superabili dopo un certo periodo di tempo.