Cosa c’entra l’innovazione con la crisi aziendale da virus?

Il Covid-19 porterà, e lo sta già facendo, un cambiamento radicale negli stili di vita dei consumatori e nelle loro scelte d’acquisto. Il mercato dei beni e servizi è sempre in continua evoluzione, ma chi dice che alla fine di questo lock down forzato le abitudini dei consumatori, che hanno imparato a fare a meno di tutta una serie di prodotti e comodità, torneranno a quelle precedenti?

Secondo Confindustria il totale della spesa privata delle famiglie risulterà decisamente inferiore rispetto a quello dell’anno scorso (-6,8%). Al suo interno si determinerà una sostanziale ricomposizione del paniere, a sfavore di varie voci di spesa, quali l’abbigliamento, i trasporti, i servizi ricreativi e di cultura, i servizi ricettivi e di ristorazione.

Come si può evitare una crisi d’impresa, reagire e rimanere competitivi nel mercato che verrà?

INNOVAZIONE E TURNAROUND

Il turnaround industriale è quello che serve ma spesso è associato ad interventi di tipo economico-finanziario molto tecnici; in realtà molto spesso, per ribaltare le sorti di un azienda si utilizza sempre di più l’innovazione.

L’innovazione è uno dei motori che può guidare un’impresa ad uscire da una situazione di stallo, ma spesso si associa la parola innovazione al reperimento di capitali e all’impiego di nuovi investimenti in macchinari, tecnologie, industria 4d, ecc.

QUALI STRUMENTI PER INNOVARE?

Come specialisti anti-crisi ossia in Turnaround suggeriamo in questo frangente DUE STRADE utili PER INNOVARE: la riorganizzazione e la riconversione.
L’esperienza operativa ed aziendale che i turnaround managers hanno maturato in tanti di esperienza in vari settori permette di portare novità rilevanti nelle organizzazioni in cui operano, che hanno dato frutti positivi in altre aziende:

RIORGANIZZAZIONE: Si può procedere in primo luogo con una riorganizzazione aziendale che è una delle aree di intervento del turnaround industriale legato all’innovazione. Cambiando alcuni processi interni ad un’azienda in modo da renderli più efficienti, si possono recuperare risorse nascoste. L’efficienza dei processi produttivi diventa un vantaggio competitivo molto importante in una situazione di crisi. Vantaggio che ci fa guadagnare terreno. La riorganizzazione prevede di capire “chi fa cosa”, le aree di responsabilità, rivedere per esempio la struttura distributiva o quella delle vendite.

RICONVERSIONE: La riconversione è una invece una strategia legata, anche questa, all’innovazione che necessita di un’analisi più approfondita e più lunga ma di fondamentale importanza. In un nuovo scenario come quello attuale, diventa necessario comprendere i nuovi bisogni dei clienti e redigere un piano di marketing per ricercare nuove combinazioni di mercato o prodotto nel quale posizionarsi. Il piano di marketing deve avere degli obiettivi nuovi che si adattino alle condizioni attuali. Con un efficace piano di marketing, che può essere redatto o da un consulente o da un turnaround manager, si può creare nuovo valore, migliorare la reputazione dell’azienda e creare nuove opportunità di business.

Avete domande e cercate soluzioni immediate per la vostra azienda? Compilate il form sotto e contattateci per una consulenza riservata.

Resta aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter.