Crisi negata

È un atteggiamento di autodifesa: i segnali di allarme vengono minimizzati, allontanati o neutralizzati con argomenti molto auto-convincenti. Si persiste ad esempio con una strategia commerciale intrapresa, si tentano nuove strade commerciali, si prova a tagliare i costi. Ma in mancanza di una presa in carico complessiva ed efficace della situazione aziendale, questi tipici interventi-tampone non fanno che peggiorare la situazione. D’altronde, chi ha voglia di affrontare una crisi a muso duro?